L’ARTE DI ESSERE FRAGILI di Alessandro D’Avenia

Sempre con la luce si perde qualcosa e sempre con le tenebre qualcosa si guadagna. E mageri è l’essenziale.”

Fin dal primo incontro con Giacomo Leopardi, sui banchi di scuola, ho provato un’incredibile affinità, un’attrazione che mi ha spinto negli anni a leggere e rileggere le sue parole. Un desiderio, un bisogno, come fonte d’acqua fresca nel deserto. Capivo che il suo pensiero non poteva essere confinato nella deformità del suo corpo, nel “pessimismo cosmico” delle antologie. Vedevo il suo messaggio oltrepassare le barriere degli stereotipi e del tempo, ed arrivare fino a me per emozionarmi, ma non riuscivo a coglierne la vera essenza. Grazie Alessandro per avermela rivelata. Ti chiamo per nome perché raramente ho sentito una tale sintonia con un autore, una vibrazione di corde all’unisono che generano una melodia. La tua lunga lettera al poeta di Recanati è uno spartito, dove le note della ragione e del cuore hanno composto la musica che avevo bisogno di ascoltare. 

La felicità non è il raggiungimento della perfezione, non è il successo, la vittoria, ma la capacità di accettare ed affrontare i limiti della vita e porre riparo. Tu Giacomo hai riparato il limite e lo hai superato con la bellezza dei tuoi versi e ci hai insegnato che ripara anche chi ama ciò che fa, chi vive e “ha cara la vita” sempre e comunque, chi crede nell’amicizia, chi si meraviglia per un cielo stellato o per una ginestra che fiorisce tra le rocce. È solo così che la paura diventa coraggio, la fragilità forza, il dubbio consapevolezza, la solitudine poesia.
Un libro per chi ama Leopardi, per chi vuol conoscerlo meglio, e per tutti coloro che desiderano alzare lo sguardo oltre la siepe e cogliere l’Infinito.

Informazioni su Giuliana Bellosi

Toscana di nascita, laureata all'Università degli Studi di Pisa, attualmente a Milano. Lettrice appassionata, reviewer.
Questa voce è stata pubblicata in Narrativa contemporanea e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...