L’ULTIMO ABELE

di Massimo Della Penna

I peggiori pregiudizi sono quelli che abbiamo verso noi stessi.

Un ragazzo che vive in gravi difficoltà economiche, un avvocato di un importante studio associato milanese, e poi lavoro, amicizia, tradimento, amore, morte. Della trama di questo romanzo non racconterò altro, sarete voi a scoprirla leggendo quella che per me è stata una vera e propria rivelazione, uno dei più bei libri letti nel 2016. Massimo Della Penna, al suo esordio letterario, ci racconta, con una capacità narrativa degna di un grande scrittore, la quotidianità più semplice e complessa. Il continuo dondolare tra presente e passato rende il testo dinamico e vivo, i personaggi sono perfettamente caratterizzati, i pensieri ed i sentimenti più profondi così magistralmente descritti da toccare ogni corda dell’anima del lettore. Niente è scontato, niente è lì per caso. Il “clou” della storia, così come lo definisce lo stesso narratore, si muove quasi impercettibile tra le righe, fremendo come un’ala di farfalla, fluttuando pagina dopo pagina. Lo senti, lo sfiori, ma non riesci a coglierlo se non nell’imprevedibile e commovente finale, dove tutto trova un senso.

Merita grande attenzione.

Informazioni su Giuliana Bellosi

Toscana di nascita, laureata all'Università degli Studi di Pisa, attualmente a Milano. Lettrice appassionata, reviewer.
Questa voce è stata pubblicata in Nuovi autori, Recensione libri e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...