Archivi del mese: dicembre 2017

IL PICCOLO PRINCIPE – Antoine De Saint-Exupéry

I grandi non capiscono mai niente da soli ed è faticoso per i bambini dovergli sempre spiegare tutto “Chiedo perdono ai bambini per aver dedicato questo libro a un adulto…allora dedicherò questo libro al bambino che una volta è stato … Continua a leggere

Pubblicato in Classici, Recensione libri | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

IL GIORNO DELLA CIVETTA – Leonardo Sciascia

Ho una certa pratica del mondo; e quella che diciamo umanità, e ci riempiamo la bocca a dire umanità, bella parola piena di vento, la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz’uomini, gli ominicchi, i pigliainculo e i quaquaraquà… … Continua a leggere

Pubblicato in Classici, Recensione libri | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

ASSASSINIO SULL’ORIENT EXPRESS – Agatha Christie

Ha un suo fascino un groviglio di estranei costretti insieme per giorni, con nulla in comune a parte il bisogno di recarsi da un luogo ad un altro, che non si rivedranno mai più. Ho avuto la fortuna di essere … Continua a leggere

Pubblicato in Classici, Recensione libri | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

IL GRANDE GATSBY – Francis Scott Fitzgerald

Non c’è fuoco o gelo che possa sfidare ciò che un uomo arriva a custodire tra i fantasmi del proprio cuore. Ci sono libri e libri. Libri da piluccare come chicchi d’uva da un grappolo, alcuni dolci, altri più aspri, … Continua a leggere

Pubblicato in Classici, Recensione libri | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

DIARIO DI UN AMORE MILANESE – Bruno Pellegrino

VENERDI 6 FEBBRAIO Ha telefonato alle diciassette e trenta: “Ti voglio vedere!” Ho detto di no (e m’è costato!) per via dello studio: l’esame è vicino. C’è rimasta male. Temo che me ne pentirò: l’amore richiede atti eroici… Milano 1958. … Continua a leggere

Pubblicato in Narrativa contemporanea, Recensione libri | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

LA RILEGATRICE DI STORIE PERDUTE – Cristina Caboni

Sentire, ecco cosa voleva. Emozionarsi, ridere. Piangere persino. Tutto era meglio di quel inerte nulla in cui aveva nuotato per anni. Il titolo affascinante e quasi magico mi ha attirata spingendomi alla lettura di un romanzo che ho immaginato fosse … Continua a leggere

Pubblicato in Narrativa contemporanea, Recensione libri | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento